Un altro grande traguardo per la Federazione Italiana Wheelchair Hockey e per Mattia Muratore che ricevuto l’invito ad unirsi al Team Ambasciatori dello Sport Paalimpico in rappresentanza del Wheelchair Hockey Italiano. La sua candidatura è stata avanzata dal Consiglio Federale anche a seguito del risultato della vittoria dei Mondiali 2018.

La nomina è poi  arrivata nei giorni scorsi, direttamente da Luca Pancalli, presidente del Comitato Italiano Paralimpico da sempre molto vicino alla nostra Federazione e al nostro sport.

Il Team degli Ambasciatori nasce con la finalità di promuovere i valori e gli ideali dello sport paralimpico sul territorio nazionale al fine di diffondere la cultura della “diversità” nella nostra società.
Il Team è composto da atleti di diverse discipline sportive che abbiano maturato una significativa esperienza in campo sportivo e, come tali, in grado di testimoniare come lo sport li abbia aiutati nell’ affrontare le difficoltà, nella loro crescita individuale, nel rapporto con gli altri ed in quello con la società in generale.

“In tutto siamo una cinquantina di atleti ed ex atleti che avranno il compito di andare, per esempio, nelle scuole, nelle unità spinali, nei centri di riabilitazione e in tanti altri luoghi per raccontare la propria avventura, il proprio percorso sportivo e di vita per far sì che altre persone possano seguire il nostro esempio – ha spiegato Mattia Muratore – In particolare, gli ambasciatori sono chiamati a rappresentare lo sport paralimpico e tutti i suoi principi. In altre parole, dovremo raccontare la mission che ci spinge a dedicare gran parte delle nostre giornate allo sport e quali siano i valori del paralimpismo che ci fanno così tanto amare ciò che facciamo. Ovviamente si tratta di un bel riconoscimento che non mi aspettavo. Spero tanto di poter raccontare con leggerezza e con il sorriso sulle labbra il nostro mondo, che da fuori viene forse visto e interpretato come triste, ma che in realtà riesce a darci tante soddisfazioni. Sono particolarmente orgoglioso del fatto che sono il primo ambasciatore, in assoluto, dell’hockey in carrozzina. Segno evidente che anche la recente vittoria ai Campionati mondiali ha contribuito a dare nuova linfa al nostro movimento e a farci conoscere in tutto lo Stivale”

Il primo impegno di Mattia sarà poco prima delle Fasi Finali del Campionato il 20 maggio presso una scuola della Lombardia dove incontrerà diverse classi di studenti e racconterà loro la passione e l’energia del Wheelchair Hockey.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.