Lo scorso 3 agosto il Comitato Paralimpico Italiano ha finalmente approvato il nuovo statuto che comporta il cambio di denominazione della nostra federazione in FIPPS.

La nuova denominazione esplicita il nuovo DNA della nostra federazione e del nostro movimento. Un DNA che si compone non più solamente di una disciplina che amiamo e che ci ha portato sul tetto del mondo, ma ben 2.

Il comune denominatore che connette il Powerchair Football e il Powerchair Hockey è quello di permettere a ragazzi e ragazze con patologie gravi e progressive di scendere in campo, di abbattere le barriere socio – culturali e di vivere un’esperienza sportiva e di vita indimenticabile e senza paragoni.

E’ un altro tassello, un’altra meta storica, un altro traguardo che ho e abbiamo raggiunto.

Nel momento in cui ho fatto il mio ingresso in questo movimento e in questa Federazione mai avrei immaginato di raggiungere gli obiettivi che oggi abbiamo tutti quanti davanti ai nostri occhi.

Quando arrivai eravamo poco meno di niente come realtà: poco conosciuta, poco diffusa. Oggi siamo la realtà che tutti quanti vedete e potete toccare con mano. Sono orgoglioso di quanto fatto in questi anni da me e dai consiglieri che negli anni si sono succeduti e che ringrazio per il tempo e le competenze messe in gioco. Sono consapevole di dover fare e dare ancora molto e sono convinto che FIPPS è solo all’inizio del suo percorso.

Questo cambiamento epocale non ha nulla da invidiare all’emozione sportiva che ho provato nell’alzare la coppa del Mondo con la Nazionale del Powerchair Hockey. E’ una emozione e un orgoglio diverso ma ugualmente forte e come me, con me, spero siate orgogliosi e felici di questo traguardo.

Un traguardo che è, come ben sappiamo noi sportivi, anche un punto di partenza. Ci aspettano tante nuove sfide in primis quella di impegnarci a sviluppare il Powerchair Football in Italia cercando di promuovere la convivenza sinergica tra Football e Hockey.

Da oggi siamo ufficialmente FIPPS e assieme al Consiglio Federale e al prezioso lavoro della Segreteria Federale stiamo lavorando per realizzare la nuova immagine coordinata di questa federazione che scoprirete in occasione dell’assemblea nazionale. La qualità delle proposte che ci sono giunte ci ha messo in grossa difficoltà ma siamo certi che il nuovo logo, che non vediamo l’ora di svelarvi, sia in grado di esprimere al massimo la dinamicità e la sinergia possibile tra le tante sfaccettature del nostro movimento e dei nostri sport.

In questi lunghi mesi in realtà abbiamo lavorato molto per mettere a sistema una serie di idee e di spunti, alcuni da troppo tempo in attesa di essere meglio discussi e approfonditi, altri avviati in nuce ma che necessitavano una strutturazione più adeguata per poter essere messi davvero in pista per la realizzazione.

Tra questi vi era il sistema di formazione dei tecnici  del Powerchair Hockey che da settembre vedrà il lancio di un corso online. Una idea nata non solo in considerazione della situazione contingente che ci impedisce di realizzare corsi in presenza, ma anche pensato per permettere la partecipazione a distanza di tanti atleti che hanno espresso il desiderio di poter diventare tecnici; per venire incontro alle società più piccole per le quali è spesso complesso avere la disponibilità di volontari interessati e disponibili a frequentare corsi durante tutto un weekend; per mettere le basi per il coinvolgimento di studenti universitari e tecnici di altre discipline paralimpiche e non.

Per questa ragione abbiamo iniziato anche a realizzare dei contenuti video che saranno parte integrante del corso e che sono un primo esperimento per la creazione di un database di esercizi che speriamo di poter ampliare e aggiornare con continuità anche grazie agli input delle squadre e dei tecnici.

Questo stop ci ha dato anche modo di sistemare, approvare, rivedere alcuni documenti e regolamenti interni e dei settori federali (es. Regolamento del Settore nazionale arbitri) e di avviare la traduzione del regolamento di gioco e del manuale classificazione del Powerchair Football, e la revisione della traduzione del manuale di classificazione di Powerchair Hockey che ha, tra le altre cose, subito un aggiornamento inerente la valutazione del tronco da parte di IPCH a giugno.

Ad agosto saremo anche presenti a Lignano durante il Summer Camp dei Madracs per mettere a sistema la revisione della classificazione inerente il tronco, annunciata da IPCH a giugno, e per realizzare materiali didattici e formativi per i classificatori.

Un periodo pieno, che ci ha permesso di lavorare in prospettiva, mettendo le basi per affrontare al meglio la nostra nuova avventura come FIPPS che non vediamo l’ora di vivere soprattutto in campo con tutti voi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.