THUNDER ROMA CAMPIONI D’ITALIA del POWERCHAIR FOOTBALL

Il primo tricolore del Powerchair Football assgnato a Jesolo

Il PalaMarzotto è stato il teatro di una tre giorni ricca di emozioni e di sport. Il Powerchair Football, ovvero il calcio in carrozzina elettronica, ha incantato i presenti, molti dei quali hanno scoperto proprio grazie ai Playoff questa avvincente disciplina. 

Le quattro squadre finaliste hanno messo in campo tutto il loro bagaglio tecnico, la loro passione e l’entusiasmo per essere riuscite ad arrivare ai primi playoff della storia della disciplina in Italia.

“E’ stata una grande emozione – commenta Andrea Piccillo, Presidente Federale FIPPS – molti degli atleti presenti a Jesolo hanno fatto un lungo viaggio per arrivare qui, un viaggio fatto di chilometri, certo, ma anche di allenamenti e sacrifici. Il risultato visto in campo in questi giorni ci ha regalato un grande entusiasmo per il futuro della disciplina che speriamo continui a crescere diventando un opportunità per tanti ragazzi e ragazze in tutta Italia.”

Dal punto di vista sportivo non sono mancate le sorprese perchè, come in tutti gli sport, il campo è l’esame decisivo e il campo nelle partite secche e con in palio un premio cosi importante come il primo titolo di Campioni d’Italia è stato un esame che si è rivelato essere complesso anche per i più navigati.

Grandissima emozione quella che ha accompagnato l’entrata in campo della finalissima, la prima nella storia della disciplina sportiva. I Thunder Roma, nel ricordo dei gemelli Marco e Daniele Lazzari che fortemente avevano voluto che la società avviasse anche la pratica del Powerchair Football, si sono imposti con un sonoro 0-3 grazie ai goal di Mindru (2) e Bortoluzzi(1). 

Menzione doverosa va a Vincenzo Apruzzese (Oltre Sport) premiato come Miglior Portiere e Marco Ferrazza (Thunder Roma) premiato come Miglior Giocatore dei Playoff.

Emozioni forti che non hanno lasciato indifferenti i partecipanti al Convengo “Malattie Rare aprocci clinico diagnostici” organizzato dalla Dottoressa Tharita da Ronch dell’ULSS4 – Veneto Orientale e al quale ha presenziato anche il Direttore Generale Dott. Mauro Filippi

Lo si è visto già dalle semifinali, l’urna del Villaggio Marzotto di Jesolo ha accoppiato i ragazzi del Venezia FC (ex Black Lions Venezia), prima e unica squadra professionistica ad essersi impegnata a supportare questa versione del calcio per tutti, con i Thunder Roma che hanno conquistato il pass finali grazie alla vittoria per 0-1. Nell’altra semifinale si sono incontrati Oltre Sport Trani e Aquile di Palermo che grazie all’entusiasmo e alla spregiudicatezza del giovane Lopes si sono imposti per 0-3 sui pugliesi dati per grandi favoriti alla vigilia dei Playoff. 

La finale per il terzo-quarto posto ha visto, quindi, protagonisti la Oltre Sport Trani e il Venezia FC che grazie ai goal di Ranzato (2) e Piatetenco (1) ha ipotecato il terzo posto con il risultato di 0-3.

Durante l’evento si è anche svolto il corso classificatori, figura fondamentale nei parasport per poter garantire l’equità della competizione, coordinato dai formatori di EPFA – European Powerchair Football Association rappresentata anche dal proprio presidente Donal Byrne che ha assistito a tutte le gare.

Dopo le grandi emozioni dei playoff si torna subito in campo per preparare l’esordio della Nazionale Italiana che dal 21 al 27 agosto a Ginevra parteciperà alla EPFA CUP.  Gli azzurri saranno in raduno presso il Villaggio Marzotto fino a lunedì 16 maggio compreso.